Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
ISTITUTO COMPRENSIVO 7
"L.ORSINI" - IMOLA
Via Vivaldi, 76 - Tel 0542 685100
E-mail: boic85600p@istruzione.it
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
ISTITUTO COMPRENSIVO 7
"L.ORSINI" - IMOLA
Tecnologia

 

 

 

 
 
 
In tutte le aule  dell’Istituto è stato implementato il Linux Terminal Server Project (LTSP), una soluzione che ha consentito all'istituto di fare del trashware, ovvero recuperare computer lenti.
Ogni aula e ogni laboratorio è dotato di un collegamento a internet che consente agli utenti di utilizzare risorse didattiche innovative e sempre aggiornate, svolgere attività di ricerca in internet per la preparazione di approfondimenti personali. Viene proposto un uso consapevole e critico delle risorse on line curando l’aspetto della sicurezza e dell’uso consapevole del web. . Il tema della sicurezza in rete è al centro di progetti e iniziative rivolti agli studenti e alle famiglie negli ultimi anni, in collaborazione con il Lions Club. "Insieme in rete" è il titolo del progetto riferito all'anno scolastico 2015/16, che sarà riproposto nei prossimi anni, anche per la rilevanza territoriale e il coinvolgimento di diversi istituti di primo e secondo grado.
Nella Scuola secondaria tutte le classi accedono settimanalmente ai laboratori multimediali in rete di cui la scuola dispone. Le attività sono guidate da docenti di diverse discipline e hanno come obiettivo primario l’inserimento delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC) nella didattica curricolare, secondariamente la realizzazione di prodotti multimediali quali ipertesti, presentazioni, brevi documentari o altro. In particolare le classi prime e seconde potenziano lo studio della geometria attraverso l’uso del software “Cabri géomètre” o “Geogebra”. Gli studenti usano le nuove tecnologie e i linguaggi multimediali per supportare il proprio lavoro, avanzare ipotesi e stimarle, per autovalutarsi e per presentare i risultati del lavoro. Essi, inoltre, ricercano informazioni, le selezionano e le sintetizzano, sviluppano le proprie idee utilizzando le TIC e sono in grado di condividerle con gli altri.
Le varie attività informatiche, modellate sulle reali esigenze degli alunni-studenti, permettono a questi ultimi di acquisire competenze che, in una società tecnologica, sono da considerare sempre più fondamentali.
In una classe della scuola secondaria di primo grado è inoltre attivo il progetto “Smart Future”, che con un uso diffuso delle tecnologie ha moltiplicato le possibilità di sperimentazione e spinge verso un continuo ripensamento dell’attività didattica.
Tutti i  docenti integrano la propria attività didattica con l’uso della classe virtuale (Classroom). Tale strumento permette lo scambio di materiale didattico digitale tra docente ed alunno facilitando la condivisione di informazioni e rendendo più fluida la comunicazione e la relazione educativo-didattica. Numerosi docenti hanno partecipato ai corsi di formazione per l’utilizzo di queste nuove tecnologie e hanno adottato libri di testo che propongono lezioni animate, autoverifiche ed esercizi interattivi che l’alunno può svolgere non solo a scuola ma anche a casa in modo autonomo.
Lavagne interattive multimediali (LIM) sono state installate in tutte le aule dell’Istituto;  questo strumento consente di integrare le TIC nella didattica di classe e in modo trasversale alle diverse discipline.
L’Istituto comprensivo n° 7 è inoltre dotato di un sito internet (www.ic7imola.gov.it), costantemente aggiornato, utilizzato  per le comunicazioni alle famiglie e al personale (a.t.a. e docenti). Le famiglie possono consultare il registro elettronico per avere un monitoraggio costante del percorso del proprio figlio/a, consultare le sezioni e aree riservate (Uscite e visite – Giornalini - Premi e riconoscimenti, nonché tutte le circolari). È inoltre disponibile tutta la documentazione relativa alle politiche inclusive messe in atto dalla scuola (materiali e strumenti educativi, DSA, BES, PAI).
In linea con il MIUR che ha pubblicato il Piano Nazionale per la Scuola Digitale (PNSD), un documento pensato per guidare le scuole in un percorso di innovazione e digitalizzazione, come previsto nella riforma della Scuola approvata quest’anno (legge 107/2015 – La Buona Scuola); documento che ha funzione di indirizzo, che punta a introdurre le nuove tecnologie nelle scuole, a diffondere l’idea di apprendimento permanente (life-long learning) ed estendere il concetto di scuola dal luogo fisico a spazi di apprendimento virtuali, il nostro Istituto si è attivato per organizzare e per concretizzare i punti richiesti dal piano stesso e cioè:
1.    Rivoluzionare lo spazio: creando ambienti virtuali, nuovi laboratori e nuovi modi di fare didattica
2.    Avviare le Politiche Attive di Byod (Bring Your Own Device) cioè l’utilizzo di dispositivi elettronici personali durante le attività didattiche
3.    Digitalizzare la burocrazia: segreteria digitale e miglioramento dell’utilizzo del Registro elettronico già in uso
4.    Rafforzare la formazione iniziale dei docenti sull’innovazione didattica
5.    Nominare un animatore digitale (docente che, insieme al dirigente scolastico e al direttore amministrativo, ha un ruolo strategico nella diffusione dell’innovazione a scuola). 
6.    Utilizzare la “Galleria per la raccolta di pratiche” sito del PNSD dove si possono trovare tutti i dati relativi all’attuazione del Piano stesso, corredato da una galleria di esempi.
Il documento PNSD del Ministero è visionabile e scaricabile al seguente link: http://www.istruzione.it/scuola_digitale/index.shtml , mentre il nostro progetto per l’attuazione del PNSD al seguente link: clicca qui
 
 

 


Visualizzazioni: 812 
Top news: NoPrimo piano: No

 Feed RSSStampa la pagina 
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2020 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 1655
N. visitatori: 4967056