Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
ISTITUTO COMPRENSIVO 7
"L.ORSINI" - IMOLA
Via Vivaldi, 76 - Tel 0542 685100
E-mail: boic85600p@istruzione.it
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
ISTITUTO COMPRENSIVO 7
"L.ORSINI" - IMOLA
Misure organizzative

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

 

  • Visto il D. Lgs. 81/2008 “Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro” e s.m.i.
  • Visto il Regolamento d’Istituto;
  • Viste le “LINEE OPERATIVE PER GARANTIRE IL REGOLARE SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI CONCLUSIVI DI STATO 2020/2021” siglate in data 21.05.2021 tra MI e OO.SS.;
  • Visto il DOCUMENTO TECNICO SULLA RIMODULAZIONE DELLE MISURE CONTENITIVE NEL SETTORE SCOLASTICO PER LO SVOLGIMENTO DELL’ESAME DI STATO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO allegato al protocollo di intesa siglato in data 19 maggio 2020 tra MI e OO.SS. per condividere le linee guida per garantire il regolare svolgimento degli esami di Stato 2019- 2020;
  • Visto il Decreto Ministeriale n. 5/2021 relativo agli esami di idoneità
  • Vista l’Ordinanza n. 52 del 03/03/2021 concernente la disciplina degli Esami di Stato nel primo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2020/2021;
  • Ritenuto di dover fornire puntuali indirizzi organizzativi alla luce dei provvedimenti sopraindicati;
  • Visto il parere dell’RSPP

DETERMINA

Accesso docenti

Ciascun docente convocato per l’espletamento delle procedure d’esame dovrà apporre, in apposito registro, firma all’ingresso e all’uscita dai locali con la quale dichiarare: la propria presenza in Istituto, l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di avvio delle procedure d’esame e nei tre giorni precedenti; di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni; di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di sua conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

Accesso candidati e loro accompagnatori

La convocazione dei candidati osserverà un calendario e una scansione oraria predefinita, comunicati preventivamente alla famiglia, tramite mail con verifica telefonica dell’avvenuta ricezione per i candidati esterni e tramite circolare/registro elettronico per i candidati interni .

Al fine di evitare ogni possibilità di assembramento, il candidato dovrà presentarsi a scuola 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto e dovrà lasciare l’edificio scolastico subito dopo l’espletamento della prova. Il candidato potrà essere accompagnato da una persona (genitore o suo delegato con delega scritta).

All’atto della presentazione a scuola, l’accompagnatore dovrà apporre, in apposito registro, firma all’ingresso e all’uscita dai locali con la quale dichiarare: la propria presenza in Istituto, l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell’esame e nei tre giorni precedenti; di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni; di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

Per i candidati esterni, l’accompagnatore dovrà produrre dichiarazione di cui in allegato 1) relativa alla condizione del candidato medesimo.

Nei casi in cui per il candidato sussista una delle condizioni soprariportate, o sia impossibilitato a seguire in presenza in conseguenza di specifiche disposizioni sanitarie connesse all’emergenza epidemiologica, lo stesso non dovrà presentarsi per l’effettuazione dell’esame, producendo tempestivamente la relativa certificazione medica al fine di consentire alla commissione la programmazione di una sessione di recupero, ove possibile in videoconferenza o altra modalità telematica sincrona.

Organizzazione dei locali scolastici e misure di prevenzione per lo svolgimento dell’esame Saranno previsti percorsi dedicati di ingresso e di uscita dalla scuola, chiaramente identificati con opportuna segnaletica di “Ingresso” e “Uscita”, in modo da prevenire il rischio di interferenza tra i flussi in ingresso e in uscita, mantenendo ingressi e uscite aperti.

I locali scolastici destinati allo svolgimento dell’esame di Stato prevederanno un ambiente sufficientemente ampio che consenta il distanziamento di seguito specificato, dotato di finestre per favorire il ricambio d’aria; l’assetto di banchi/tavoli e di posti a sedere destinati alla commissione dovrà garantire un distanziamento – anche in considerazione dello spazio di movimento – non inferiore a 2 metri; anche per il candidato dovrà essere assicurato un distanziamento non inferiore a 2 metri (compreso lo spazio di movimento) dal componente della commissione più vicino. Le stesse misure minime di distanziamento dovranno essere assicurate anche per l’eventuale accompagnatore.

Il candidato, qualora necessario, potrà richiedere alla scuola il rilascio di un documento che attesti la convocazione e che gli dia, in caso di assembramento, precedenza di accesso ai mezzi pubblici per il giorno dell’esame.

La commissione dovrà assicurare all’interno del locale di espletamento della prova la presenza di ogni materiale/sussidio didattico utile e/o necessario al candidato.

Il candidato e l’eventuale accompagnatore dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici una mascherina di tipo chirurgico di propria dotazione; in caso contrario verrà fornita dal personale ivi presente all’ingresso. Non sono necessari ulteriori dispositivi di protezione.

L’accompagnatore:

1) durante le prove scritte - in caso di esami di idoneità - dovrà lasciare i locali dell’Istituto;

2) durante il colloquio d’esame potrà avere accesso all’aula.

Durante il colloquio d’esame sarà il presidente, o suo sostituto, a regolamentare il numero di accessi all’interno dell’aula in modo da garantire adeguati distanziamento ed aerazione Anche i componenti della commissione, già destinatari di specifica preventiva formazione in tema di rischio biologico, dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici mascherina chirurgica fornita dall’Istituto.

Le misure di distanziamento messe in atto durante le procedure di esame (uso mascherina e distanziamento di almeno 2 metri) non configureranno situazioni di contatto stretto (vd definizione di contatto stretto in allegato 2 della Circolare del Ministero della Salute del 9 marzo 2020 e ss.ii.). Le postazioni assegnate andranno occupate avendo cura di mantenere sedie e tavoli nelle posizioni indicate da opportuna segnaletica.

Solo nel corso del colloquio il candidato potrà abbassare la mascherina assicurando però, per tutto il periodo dell’esame orale, la distanza di sicurezza di almeno 2 metri dalla commissione d’esame.

I componenti della commissione, il candidato, l’accompagnatore e qualunque altra persona che dovesse accedere al locale destinato allo svolgimento del colloquio d’esame dovrà preventivamente procedere all’igienizzazione delle mani.

Per favorire lo svolgimento dell’esame agli studenti con disabilità certificata sarà consentita la presenza di eventuali assistenti; in tal caso per tali figure, non essendo possibile garantire il distanziamento sociale dallo studente, è previsto l’utilizzo dei dispositivi di cui al Regolamento d’Istituto: mascherina FFP2 e visiera paraschizzi

I locali scolastici destinati allo svolgimento degli esami prevederanno un ambiente (Aula Covid) dedicato all’accoglienza e isolamento di eventuali soggetti (candidati, componenti della commissione, altro personale scolastico) che dovessero manifestare una sintomatologia respiratoria e febbre. In tale evenienza si seguiranno le indicazioni di cui al Regolamento d’Istituto.

I collaboratori garantiranno un ricambio d’aria regolare e sufficiente nel locale di espletamento della prova favorendo, in ogni caso possibile, l’aerazione naturale.

Analogo ricambio d’aria andrà costantemente garantito nei locali scolastici destinati alle riunioni che dovranno essere sufficientemente ampi rispetto al numero dei partecipanti in modo da assicurare un adeguato distanziamento delle postazioni.

Svolgimento prove d’esame a distanza

E’ consentito lo svolgimento delle prove dell’esame di Stato o dei lavori della Commissione d'esame in modalità di videoconferenza:

  1. nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano;
  2. qualora il dirigente scolastico, o successivamente il presidente della commissione, ravvisi l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite da specifici protocolli nazionali di sicurezza - in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica e delle disposizioni ad essa correlate - e comunichi tale impossibilità all’USR per le conseguenti valutazioni e decisioni;
  3. qualora uno o più commissari d’esame siano impossibilitati a seguire i lavori in presenza, inclusa la prova d’esame, in conseguenza di specifiche disposizioni sanitarie connesse all’emergenza epidemiologica, il presidente della commissione dispone la partecipazione degli interessati in videoconferenza o altra modalità sincrona.

 

Per quanto non espressamente previsto in questo documento, si rinvia al Regolamento d’Istituto ed alla normativa vigente.

 

 

La Dirigente Scolastica
F.to Dott.ssa Rossana Neri
Firma autografa sostitutiva a mezzo stampa ai sensi
e per gli effetti dell’art.3,c2 D.Lgs n.39/93

 

 


Visualizzazioni: 178 
Top news: NoPrimo piano:

 Feed RSSStampa la pagina 
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2021 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 1127
N. visitatori: 7845708