Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
ISTITUTO COMPRENSIVO 7
"L.ORSINI" - IMOLA
Via Vivaldi, 76 - Tel 0542 685100
E-mail: boic85600p@istruzione.it
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
ISTITUTO COMPRENSIVO 7
"L.ORSINI" - IMOLA
Visualizza circolare
I.C. 7 "L.ORSINI" di IMOLA
Via Vivaldi, 76 - 40026 - Imola (BO)

Oggetto: Didattica a distanza (DAD) - indicazioni operative
Protocollo/Numero: 190
Pubblicata il: 15/03/2020
Destinatari: Genitori
Plessi: Scuola Secondaria I Grado "L. Orsini", Scuola Primaria "B.Bizzi", Scuola Primaria Ponticelli

Ai genitori degli alunni

Oggetto: Didattica a distanza (DAD) – indicazioni operative

Considerato che, alla luce dell'emergenza sanitaria in corso, l'attività didattica a distanza (DAD) potrebbe interessare buona parte del restante anno scolastico e pertanto rappresentare ancora per molto tempo lo strumento esclusivo attraverso il quale la Scuola garantirà i processi formativi di cui al PTOF d'Istituto, si ritiene opportuno fornire alcune utili indicazioni circa l’organizzazione della DAD e l’utilizzo del registro elettronico al fine di assicurare ai genitori un’informazione trasparente e tempestiva ed un esercizio pieno e consapevole della loro corresponsabilità educativa.

  1. Il registro elettronico rappresenta lo strumento irrinunciabile ed insostituibile di cui ciascun docente dovrà servirsi per documentare la propria azione DAD e per informare tempestivamente genitori e studenti circa l’organizzazione delle attività, la loro cadenza, gli strumenti digitali impiegati, i processi di apprendimento in corso e la loro efficacia, eventuali mancanze di natura didattica o disciplinare;
  2. Poichè è quantomai necessario che le proposte didattiche a distanza (DAD) siano diffuse, i docenti contatteranno i genitori mediante messaggio sul registro elettronico o fonogramma, qualora i figli non risultassero coinvolti o attivi;
  3. I docenti preferiranno strumenti istituzionali di didattica a distanza (GSuite, Classroom, mail istituzionale, Piattaforma d’Istituto); l’impiego di altri strumenti sarà residuale in caso di famiglie con particolari difficoltà nell’uso delle tecnologie, o disagi.
  4. Per garantire agli studenti tempi più distesi di apprendimento e una maggiore efficacia degli interventi didattici in videoconferenza, oltre che per evitare un eccessivo affaticamento della vista e livelli di attenzione ridotti, le attività di ciascun docente, di concerto con i colleghi del Consiglio di classe o del team, potranno anche tenersi in orario pomeridiano, a discrezione dello stesso docente e compatibilmente con le esigenze del gruppo classe.
  5. In caso di studenti con disabilità certificate, DSA o BES, qualora si constatasse l’inefficacia di strumenti e modalità digitali, in coerenza con i rispettivi PEI e PDP, saranno proposte attività proprie dell’ordinaria prassi didattico-metodologica (letture, esercizi sul libro, elaborati tradizionali, giochi didattici). Il tutto avendo cura di intrattenere con le famiglie puntuali e frequenti contatti “ a distanza”;
  6. Le attività proposte saranno verificate nei modi ritenuti più opportuni ed efficaci dai docenti. Data la peculiarità delle azioni didattiche a distanza (DAD), le osservazioni sui processi di apprendimento in atto saranno puntualmente annotate sul registro elettronico e visibili ai genitori nella sezione “registro note” e potranno essere espresse, a discrezione del docente, sia mediante annotazioni o giudizi sintetici, che attraverso valutazioni numeriche.
  7. Poiché anche la didattica a distanza (DAD) è da annoverare tra gli ambienti di apprendimento di cui alle Indicazioni per il curricolo 2012, in quanto “spazio” di apprendimento non fisico ma “idoneo a promuovere apprendimenti significativi e a garantire il successo formativo”, è doveroso pretendere da tutti gli allievi comportamenti leali, responsabili, corretti e rispettosi di insegnanti, compagni, contesto. Pertanto, gli alunni che dovessero rendersi responsabili, durante la DAD, di accertate violazioni al Regolamento d’Istituto, potranno essere sanzionati .

Tenuto conto, inoltre, che la peculiarità della didattica a distanza non consente al docente una vigilanza sull’alunno, i genitori, in capo ai quali è la responsabilità dei figli minori, sono invitati a vigilare al fine di prevenire eventuali usi impropri dei dispositivi digitali in uso agli stessi alunni .

 

 

 

La Dirigente Scolastica
F.to Dott.ssa Rossana Neri
Firma autografa sostitutiva a mezzo stampa ai sensi
e per gli effetti dell’art.3,c2 D.Lgs n.39/93


Anno scolastico: 2019/2020
Responsabile e titolare del procedimento: Dirigente Scolastico
Incaricato/a del procedimento: Medici Lorenzo

 Visualizzazioni: 1391Stampa la circolare 
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2020 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 120426
N. visitatori: 5410671