Vai al menù principale Vai al menù secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
ISTITUTO COMPRENSIVO 7
"L.ORSINI" - IMOLA
Via Vivaldi, 76 - Tel 0542 685100
E-mail: boic85600p@istruzione.it
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
Istituto Comprensivo Statale 7 "L.Orsini" di Imola (BO)
ISTITUTO COMPRENSIVO 7
"L.ORSINI" - IMOLA
RAPPORTI SCUOLA – FAMIGLIA

RAPPORTI SCUOLA – FAMIGLIA 

Scuola e famiglia concorrono, ognuna con compiti propri, al progetto educativo e didattico degli alunni. 

I rapporti tra scuola e famiglia si concretizzano attraverso: 

a) Incontri degli Organi Collegiali 

b) Assemblee di classe 

c) Ricevimenti individuali 

d) Comunicazioni alle/dalle famiglie (diario, quaderno comunicazioni, sito, registro elettronico) 

e) Attività formative rivolte alle famiglie 

f) Altre forme di partecipazione… 

g) Patto educativo di corresponsabilità 



a) I genitori partecipano alla vita della scuola attraverso i loro rappresentanti eletti nei seguenti Organi Collegiali: 

Consiglio di Intersezione nella Scuola dell’Infanzia Consiglio di Interclasse nella Scuola Primaria Consiglio di Classe nella Scuola Secondaria di 1° grado Consiglio di Istituto 

E’ consuetudine da alcuni anni che la Dirigente Scolastica incontri, in una o due occasioni annuali, i rappresentanti dei genitori di tutto l’istituto per discutere e condividere riflessioni sulla progettazione d’Istituto, sulle problematiche di carattere generale e sul ruolo dei genitori rappresentanti. 


b) Assemblee di classe 

Le Assemblee di classe possono essere ordinarie o straordinarie e si svolgono in orario extrascolastico. Le Assemblee ordinarie di classe rientrano nel calendario predisposto all’inizio dell’anno scolastico e hanno lo scopo di illustrare alle famiglie la programmazione e la realizzazione delle attività didattiche e di discutere problemi e proposte che interessano l’intera classe. 

Per le classi prime della Scuola Primaria è previsto un incontro preliminare in settembre, prima dell’inizio dell’attività didattica. 

Per le classi prime della Scuola Secondaria è prevista un’assemblea entro la terza settimana di scuola, di norma, dopo la prima fase di accoglienza degli alunni. 

Per tutte le altre classi la prima assemblea è convocata di norma entro il mese di ottobre. 

c) Ricevimenti individuali 

Gli incontri individuali degli insegnanti con i genitori mirano soprattutto ad illustrare e a discutere la valutazione e le problematiche relative ai singoli alunni. 

In orario pomeridiano vengono fissati due colloqui generali, di norma uno per quadrimestre, al di fuori dell’orario di insegnamento dei docenti. Il calendario degli incontri individuali viene stabilito e reso noto all’inizio di ciascun anno scolastico. 

Per la Scuola Secondaria di primo grado, inoltre, ogni insegnante mette a disposizione un’ora settimanale per i colloqui con i genitori (previo appuntamento, da concordare con il docente), i quali sono invitati ad usufruire di questa possibilità di incontro “famiglia-scuola” molto importante per la realizzazione di una valida azione educativa. All’inizio dell’anno scolastico viene comunicato il calendario dei ricevimenti settimanali dei docenti delle diverse discipline, che sono sospesi quindici giorni prima di ogni scrutinio.  

Per la Scuola Primaria, in caso di necessità, gli insegnanti sono disponibili ad incontrare i genitori che ne ravvisino la necessità, previa comunicazione scritta, il primo lunedì di ogni mese, di norma, dalle 16.30.  

Per la Scuola dell’Infanzia gli incontri con le famiglie avvengono fuori dall’orario scolastico, in orario pomeridiano o di sabato mattina, di norma a febbraio/marzo per i bimbi di 3/4 anni e a maggio per i bimbi di 5 anni in uscita. 

d) Comunicazioni alle/dalle famiglie (diario, quaderno comunicazioni, sito, registro elettronico) 

Il diario (o quaderno delle comunicazioni) è un importante strumento dell’attività scolastica. I genitori sono invitati a controllarlo frequentemente per prendere atto degli impegni scolastici dei figli e per firmare le comunicazioni degli insegnanti sul comportamento, sul profitto o su problematiche inerenti alla scuola; i responsabili dell’obbligo scolastico sottoscriveranno gli avvisi per presa visione. Dall’anno scolastico 2013/14, con l’introduzione del registro 

elettronico, le comunicazioni con le famiglie sono effettuate di norma attraverso la trasmissione on line. 

e) Attività formative rivolte alle famiglie 

Ogni anno la nostra scuola offre alle famiglie alcune opportunità di approfondimento di temi educativi nell’ambito di conferenze serali o di laboratori. Nell’anno scolastico 2013/14 sono previsti: 

  • un incontro sull’Orientamento: “Come i genitori possono essere di aiuto ai figli nel momento della scelta scolastica e del passaggio dalla scuola media a quella superiore” tenuto dal Dott. Iacopo Casadei, psicologo specializzato per l’Orientamento 
  • incontri sul metodo di studio, con la Dott.ssa Sabina Niceforo (previsto un contributo delle famiglie) 
  • incontri sulle relazioni fra genitori, docenti e alunni con la Dott.ssa Sabina Niceforo 
  • un incontro sulle problematiche della relazione educativa con il Dott. Massimo Valletta, psicologo, membro del Tribunale dei Minori 
  • il laboratorio “Ciak for web”, analogo al progetto realizzato con gli alunni della scuola secondaria, sui temi dei pericoli/delle opportunità della navigazione in rete 

f) Altre forme di partecipazione delle famiglie alla vita della scuola -Comitato Genitori 

  • Le famiglie collaborano alla realizzazione di diverse iniziative scolastiche: progetti (Pedibus), laboratori, manifestazioni sportive, feste in occasione di ricorrenze, di accoglienza (Scuola dell’infanzia) e di fine anno scolastico costituiscono occasioni di socializzazione per docenti, genitori, nonni e alunni. 
  • In alcune scuole i genitori si sono costituiti in Comitati, che hanno lo scopo di contribuire fattivamente ad iniziative scolastiche. 

g) Patto Educativo di Corresponsabilità 

• All’atto dell’iscrizione l’Istituto chiede ai genitori di sottoscrivere un “Patto educativo di corresponsabilità” (art. 3 D.P.R. 235/07) finalizzato a condividere e a garantire il rispetto di diritti e doveri nel rapporto Scuola -Famiglia –Studente. 

 

 



Permalink: RAPPORTI SCUOLA – FAMIGLIATag: RAPPORTI SCUOLA – FAMIGLIA
Visualizzazioni: 6344Sottocategoria pubblica

 Feed RSS
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2021 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 4070
N. visitatori: 7133288